Magdi Allam: uomo della Provvidenza?

Giunto alla fine della Lettera aperta al Papa Benedetto XVI, firmata da Magdi Cristiano Allam, mi sono chiesto se l’autore potrà essere considerato un “uomo della Provvidenza”.

A favore della risposta affermativa: 1. le questioni sollevate sono di altissimo rilievo teologico; 2. le risposte e le argomentazioni sono dottrinalmente precise; 3. un personaggio pubblico come lui è in grado di catalizzare la più vasta attenzione sul tema.

A favore della risposta negativa: 1. la Lettera aperta di Allam potrebbe essere un espediente per mettere in luce il suo neonato partito politico; 2. esagerando la dimensione socio-politica di una questione teologica, Allam rischia di giustificare o alimentare lo “scontro di civiltà”, del quale non abbiamo alcun bisogno; 3. soprattutto, Allam non contesta la “legittimazione” di altre religioni, che sarebbero e sono da respingere per gli stessi motivi per i quali respinge la «legittimazione dell’islam come religione».
Continua a leggere

Annunci