Come ti smonto la SS.ma Trinità

Come ti smonto la SS.ma Trinità

Prima si dice che Gesù Cristo non è veramente risorto, che fu solo un uomo, «inviato da Dio», «reso perfetto», che fu il più eccelso dei “figli di Dio”, che fu una straordinaria manifestazione di Dio. E via la seconda Persona della Santissima Trinità.

Poi si dice che lo Spirito santo è semplicemente Dio operante nella storia, cioè la forza di Dio, come «vento che soffia dove vuole». E via anche la terza Persona della Santissima Trinità.

A quel punto, anche un foglietto della Messa può scrivere – nell’indifferenza dei “cattolici praticanti” – l’incommensurabile sproposito che segue:

«Dio non è uno o due o tre. Semplicemente… è Dio, è Amore, è la Persona-Amore […]» (Maria Teresa MAGNABOSCO, Gloria al Padre, al Figlio, allo Spirito Santo, in La Domenica, 3 giugno 2007).

E’ evidente che se il sussidio liturgico a più ampia diffusione permette, come se niente fosse, che si parli di Dio-Trinità come persona (al singolare), anziché come Persone (al plurale), il Cristianesimo in Italia è finito.

Contro la riduzione del Cristianesimo a deismo fra i deismi, bisogna tornare a proclamare tonanti la divinità di Gesù Cristo; a leggere i primi Concili ecumenici, i Padri e i Dottori della Chiesa.

Scutum Fidei in forma simplici

Si può cominciare molto opportunamente dal Simbolo Quicumque di sant’Atanasio (cf. anche qui), ratificato dal Concilio di Firenze, VIII Sessione.

Dio è ancora Uno e Trino?

Nel Sussidio per la “Giornata di riflessione ebraico-cristiana” del 17 gennaio 2007, elaborato dall’Ufficio Nazionale per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso della Cei, troviamo la preghiera che segue:

«Benedetto sei Tu, Signore Dio nostro, re del mondo, che con imperscrutabile amore hai scelto Israele tra le genti come testimone del Dio Uno ed Unico».

Vien da chiedersi: ma negli uffici della Cei credono e insegnano ancora che Dio è “Uno e Trino”? Il che equivale a chiedere: negli uffici della Cei Gesù Cristo, incarnazione della Seconda Persona della Ss.ma Trinità, è ancora considerato vero uomo e vero Dio?

Ci sono alcuni mariuoli fanno il gioco delle tre carte, e sottraggono denaro ai malcapitati avventori; ci sono anche i “mariuoli-teologi” che fanno il gioco dei tre rami (le radici dell’olivo santo, i suoi rami tagliati e i rami selvatici innestati) e sottraggono la divinità a Nostro Signore.

Ma la Parola di Gesù è scritta e rimarrà scritta nei secoli eterni:

«Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me» (Giovanni 14,6); e «Chiunque nega il Figlio, non possiede nemmeno il Padre; chi professa la sua fede nel Figlio possiede anche il Padre» (1 Giovanni 2,23).

Ed è ammissibile che un cristiano preghi Dio – cioè la Trinità Santissima – qualificando l’Israele non-cristiano (anti-cristiano) come «testimone del Dio Uno ed Unico»? Certo che no. Infatti quando VIDE il bambino Gesù, Simeone – ebreo «giusto e timorato di Dio» – esultò dicendo:

«…i miei occhi han VISTO la tua salvezza, preparata da te davanti a tutti i popoli, luce per illuminare le genti e gloria del tuo popolo, Israele» (cf. Luca 2,25-35).

Dio, “Padre e Madre” (?!?)

C’è chi ripete con eccitazione che Dio sarebbe Padre e Madre.

Ora, ammettiamo pure che il divino ermafroditismo sia degno di un qualche rilievo, che abbia la capacità di convertire i cuori a Cristo Signore. Ammettiamolo pure.

Ma c’è ancora qualcuno che voglia ripetere che Dio è Padre e Figlio e Spirito Santo?

La preghiera di Fatima

Ai tre pastorelli veggenti di Fatima, l’angelo che era apparso un anno prima della Vergine insegnò anche questa orazione:

Santissima Trinità,
Padre, Figlio e Spirito santo,
vi adoro profondamente
e vi offro il preziosissimo Corpo, Sangue, Anima e Divinità
di Gesù Cristo, presente in tutti i tabernacoli della terra,
in riparazione degli oltraggi, sacrilegi e indifferenze
con cui Egli stesso è offeso.
E per i meriti infiniti del suo Santissimo Cuore
e del Cuore Immacolato di Maria,
vi domando la conversione dei poveri peccatori.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...